App per organizzare le vacanze: dalla prenotazione agli itinerari da seguire

Se sei un appassionato di questo settore e desideri trasformare la tua passione in lavoro, scopri i nostri Master e Corsi di formazione: Clicca qui.

È tempo di viaggiare, o quasi. Nella spasmodica ricerca di portali che possano aiutare a prenotare un volo o a cercare un alloggio, ci si perde a volte nei meandri del web. Motivo per cui è necessario, a volte, fare una cernita di quelli che sono i siti più completi e le app per organizzare le vacanze di cui ci si possa fidare al cento per cento. Ad esempio, prenotare il volo per la prossima destinazione estiva è molto semplice, in quanto anche i siti delle compagnie aeree forniscono un prezzario completo con diverse soluzioni. Ci sono alcuni siti web che nel tempo sono però diventati reali concorrenti, proprio per la capacità di comparare le soluzioni migliori paragonando i diversi vettori con rotta verso la destinazione scelta.

Ecco 4 app per organizzare le vacanze.

Uno di questi è volagratis.com. Forse il pioniere tra i motori di ricerca del settore, l’app per organizzare le vacanze per eccellenza, riesce a mettere il potenziale viaggiatore di fronte a diverse scelte, tra compagnie low cost e quelle di linea, riuscendo a incastrare diverse alternative per consentire un risparmio che possa accontentare chi ha un budget molto limitato. In quest’ottica è molto utile la soluzione del mix and match, che permette di poter prenotare in un’unica operazione andata e ritorno con compagnie aeree diverse.

app per prenotare le vacanze istituto europeo del turismo

Poi c’è Yescapa, portale dedicato agli amanti della natura, dei viaggi itineranti a bordo di camper. Un’idea più che innovativa perché mette in contatto i possessori di questi mezzi di trasporto con chi ha voglia di lanciarsi in un genere di viaggio “alternativo”. In sostanza, non si tratta di un’agenzia di noleggio, ma di una piattaforma che mette in contatto le persone.

Dalla prenotazione mezzi di trasporto al deposito denaro.

Tinaba è invece dedicato a chi viaggia in gruppo e per dividere equamente le spese decide di aprire il “fondo cassa“. Prima dell’avvento del web si sceglieva un membro del viaggio, generalmente quello più coscienzioso, al quale affidare il proprio denaro, e con quei soldi ci si arrangiava. Uno stile di viaggio tipico dei teenager, che dovevano partire con un determinato importo da gestire durante il soggiorno. Un’app per organizzare le vacanze nuova e funzionale. Non c’è infatti rischio di errore nei conteggi, una volta depositate tutte le quote di denaro, se alla fine del viaggio sono avanzati dei soldi, Tinaba restituisce il dovuto in proporzione al numero dei partecipanti.

Virail, invece, all’apparenza può sembrare un semplice portale di comparazione prezzi, come ne esistono tanti cercando su Google. Ma la differenza tra questo sito e altri è che è in grado di mettere a confronto non solo le diverse soluzioni standard per gli spostamenti (aerei, treni e autobus), ma propone anche soluzioni di car sharing, ideali soprattutto se si devono raggiungere città o paesi non serviti dagli aeroporti. Una soluzione economica e che favorisce l’interazione con altre persone.

ArabicChinese (Simplified)DutchEnglishFrenchGermanItalianPortugueseRussianSpanish